Festa delle bande: Capolago ospita Castions

GEMELLAGGIO CASTIONS 2017 - COPERTINA FB

«Siamo pronti ad accogliervi e suonare insieme a voi». Questo è il messaggio che la banda Giuseppe Verdi di Capolago lancia agli amici di Castions di Strada in vista della grande festa di sabato 2 settembre. Un messaggio molto chiaro che ha per oggetto una sola parola: musica. L’unico linguaggio universale che riesce a unire le persone, seppur molto distanti fra di loro. Questo è il legame che tiene unite due realtà lontane (solo a livello chilometrico) come la banda di Capolago e quella di Castions di Strada. La prima è una delle realtà più consolidate della provincia di Varese mentre la seconda, che porta il nome di Gioacchino Rossini, è altrettanto nota ed apprezzata nella provincia di Udine, sua zona di provenienza, e non solo. Sabato 2 settembre partirà la sfilata – alle ore 16.30 –  che ha per protagoniste queste due formazioni, le quali suoneranno a tempo di marcia per le vie del centro cittadino. Per sancire ulteriormente questo legame di amicizia, le due bande suoneranno in concerto alle ore 18 nella tensostruttura allestita all’interno del parco che ospita la sede comunale.

«Siamo molto onorati di ospitare gli amici di Castions di Strada – esordisce il presidente Marco Ambrosetti –. Non vediamo l’ora di accoglierli: sarà una grande festa per noi e per tutti coloro che parteciperanno. È giusto ripagare anche il nostro pubblico che ci ha sempre sostenuto durante i nostri concerti e sfilate in città».

Le due realtà si sono conosciute la prima volta nel 1999. Da allora la loro amicizia si è rinforzata sempre di più. Tant’è che nel 2015 il corpo musicale varesino si è recato a in Friuli: grandi momenti di festa con buona musica e, ovviamente, buon cibo. Insieme hanno partecipato anche a un festival internazionale di bande a Villach, in Austria. Oggi, a distanza di due anni, questi due gruppi amici si ritrovano per passare nuovi momenti insieme. Questa volta il fulcro della festa sono i Giardini Estensi.

«Abbiamo scelto questo luogo perché rappresenta uno dei luoghi più belli che abbiamo da offrire ai nostri ospiti – conclude il presidente – anche se ce ne sono molti altri. Infatti la mattina di sabato gli faremo fare un tour in altri luoghi simbolo della città: Sacro Monte, Lago e altre zone del centro storico».

Un’occasione importante per entrambe le formazioni di mostrare i progressi fatti rispetto a due anni fa. Sicuramente la Verdi ha alle spalle esperienze significative come la trasferta in Austria, l’esibizione in Vaticano, ed i numerosi concerti che l’anno vista protagonista nella nostra provincia.

«Come in ogni occasione vogliamo divertirci e fare bella figura – spiega il maestro Giuliano Guarino –, a maggior ragione oggi che facciamo gli onori di casa. Questo è un evento speciale: abbiamo l’opportunità di confrontarci con una realtà simile alla nostra. Occasioni come questa sono il terreno più fertile per la crescita, sia sul piano individuale sia sul piano di insieme: offrono spunti di riflessione, soddisfazione per il percorso fatto, umiltà per il percorso ancora da affrontare, idee, stimoli, e nuove musiche con cui magari poterci poi confrontare. Ma soprattutto sono fonte di socializzazione e di consolidamento di amicizie sincere. Come tutte quelle fondate sulla musica. E Castions di Strada è decisamente una di quelle. Siamo molto felici: è un avvio di stagione importane, come l’anno che verrà».

Maggiori informazioni sul nostro evento Facebook.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente, motivi statistici e pubblicità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto leggi di più. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi